Sisma bonus anche per i non residenti


Il beneficio del sisma bonus si applica anche ai soggetti non residenti nel territorio dello Stato, che possiedono o detengono, sulla base di un titolo idoneo, l’immobile sul quale sono stati effettuati gli interventi dequibus e che hanno sostenuto le relative spese. (AGENZIA DELLE ENTRATE – risposta n. 467 del 2019).

Precisamente, a partire dal 1° gennaio 2017, la detrazione riguarda le spese sostenute per interventi le cui procedure autorizzatorie sono iniziate dopo la predetta data. Ai fini della detrazione, è necessaria, tra l’altro, la classificazione di rischio sismico delle costruzioni e l’attestazione, da parte dei professionisti abilitati, dell’efficacia degli interventi effettuati e che tale asseverazione sia presentata contestualmente al titolo abilitativo urbanistico.